Notizie

Campionato del Mondo di Soluzione Problemi

  • Stampa

Associazione Problemisti ItalianiRoberto Cassano, nostro socio, al Campionato del Mondo di Soluzione Problemi ! Dal 20 al 27 Agosto 2011 A Jesi, presso il confortevole Centro Congressi Federico II, si è svolto il  54° Congresso Mondiale della Composizione Scacchistica (WCCC - World Congress of Chess Composition); dopo i precedenti di Imola (1973) e Riccione (1985) questo era il terzo Congresso che si svolgeva in Italia, un evento auspicato da anni da tutto il mondo problemistico: delle 40 nazioni associate alla Federazione Problemistica Mondiale (World Federation Chess Composition) ne erano presenti 32 superando così il  precedente record (31 Grecia 2004, Olanda 2006 e Creta 2010). Con i più qualificati compositori e solutori di problemi e studi scacchistici, la manifestazione ha avuto un grande successo grazie al continuo lavorio del nostro delegato Marco Bonavoglia che ha ricevuto per la magnifica organizzazione i complimenti di Harry Fougiaxis, Presidente della Federazione Mondiale della Composizione Scacchistica (WFCC), e da tutte le Delegazioni presenti. Tutte le riviste problemistiche del mondo hanno scritto bene di questo Congresso ricchissimo di attività ‘ludiche’, tra cui il 35° Campionato del Mondo di Soluzione Problemi (WCSC - World Championship in Solving Chess Problems) 

Ci sono state Gare di Composizione, Gare di Soluzione. Le gare sono iniziate con l’ “Open Solving” del 22 agosto con 93 partecipanti; gara suddivisa  in 2 sessioni, ciascuna con 6 problemi di varia categoria da risolvere entro il tempo massimo di 90 minuti è stata vinta dal giovanissimo polacco, non ancora ventenne, Piorun Kacper con punteggio pieno: 60 punti in 169 minuti, seguito dal russo Evseev Georgy con p. 60 ma in 176’ e dall’israeliano Comay Ofer con p. 59,5 in 134’; primo degli italiani Crucioli Marco all’83° posto, con p. 16,5 in 178’.

Nei due giorni seguenti, 23 e 24 agosto, al  35° Campionato Mondiale di Soluzione a Squadre (WCSC for Team), hanno partecipato 20 Nazioni; ogni squadra poteva avere un massimo di 3 solutori ed era valido, per la classifica a squadre, solo il miglior punteggio dei primi due.

La gara vinta dalla Polonia, con punti 164, grazie ai suoi tre eccezionali solutori Piorun Kacper, Murdzia Piotr e Mista Aleksander seguita dall’Inghilterra con 154 (Nunn John, Mestel Jonathan e McDowell Michael) e dalla Serbia con 152 (Podinic Vladimir, Vuckovic Bojan e Kovacevic Marjan) valeva anche per il “35° WCSC – Individual”, gara vinta ancora da Piorun Kacper con punti 83, seguito dall’inglese Nunn John con 80 e dall’altro polacco Murdzia Piotr con 80 ed un maggior tempo di riflessione; primo degli italiani Cassano Roberto al 77° posto con punti 14, socio di Frascati Scacchi.

La sera del 23 agosto si è svolto il Machine Gun: sfida su 30 problemi di matto in 2 proiettati su un grande schermo uno dopo l’altro con 1 solo minuto di tempo per trovare la soluzione (+1 per la risposta esatta, -1 per la risposta errata, 0 per la risposta non data) è stato vinto dall’ucraino Dyachuk Vasily con il punteggio ’incredibile’ di +23 soluzioni esatte -3 sbagliate (!!!) seguito dall’inglese Mestel Jonathan (+18 -1) e dal belga Van Beers Eddy (+17 -2); primo degli italiani Parrinello Mario al 38° posto (+ 5 - 5).
La sera del 25 agosto chiudeva le gare di soluzione la spettacolare ed emozionante  ‘Solving Show’ vinta da Nunn John:  sfida ad eliminazione diretta riservata ai primi 16 classificati nell’Open Solving; in pratica dei sedicesimi di Finale con 8 incontri ad eliminazione diretta. Due concorrenti alla volta, con soli 3 minuti di tempo a disposizione, dovevano dare la soluzione del problema di “matto in due mosse” (#2) proiettato su grande schermo; scaduti i tre minuti senza alcuna risposta ne veniva proposto un altro. Per ogni match i problemi da risolvere erano 3 e si vinceva con 2 punti su 3 e chi voleva provare a dare la soluzione schiacciava il pulsante a sua disposizione: se la soluzione era esatta si aggiudicava un punto ma se era sbagliata il punto andava all’avversario! Tutti i problemi della gara completi delle soluzioni, dei tempi e delle risposte date dai concorrenti, si trovano qui: http://www.matplus.net/pub/sosho/JesiSolvingShow.html
Nel pomeriggio del 26 agosto è iniziata la premiazione (coppe, medaglie, attestati, bottiglie di vini e liquori pregiati e belle matrioske di varia grandezza), nella quale la squadra italiana si è presentata in maglia azzurra con il logo dell’A.P.I., l’Associazione Problemistica Italiana http://www.accademiadelproblema.org/ 

Sul piano strettamente personale mi sono molto divertito sia dal punto di vista del compositore, con la presentazione di tre problemi di cui uno composto in collaborazione con l’amico Vito Rallo senza ottenere premi, che da quello del solutore partecipando all'OPEN SOLVING, al 35° WCSC e al MACHINE GUN e questo grazie all’esperienza fatta nei tre precedenti “Meeting di Sant'Ambrogio" (la IV edizione è programmata per i giorni dall’8 all’11 dicembre 2011:

 http://www.eteroscacco.it/esp/santambrogio2011/bando_ita.html), che mi hanno permesso di prendere un minimo di confidenza con questo particolare settore scacchistico e di partecipare per la prima volta a questo importante evento del quale sono davvero tanti i piacevoli ricordi: sono stato per tutta la settimana insieme a tanti amici italiani o accanto a famosi stranieri… ho alloggiato sullo stesso piano di John Nunn… ho conosciuto il mitico ‘be’, bernd ellinghoven, l’editore di ‘feenschach’ l’esclusiva rivista di problemi eterodossi!... dopo una settimana così piena e ricca di emozioni si esce sempre un pò frastornati anche perché ovunque ci si trovasse, oltre al cortesissimo personale dell’Hotel, si incontravano esclusivamente i partecipanti al Congresso... ho ‘respirato’ una bella ‘aria’… ormai sono entrato anch’io "Nel Mondo del Problema" (prendo in prestito il titolo del bel libro di Fabio Magini offerto, insieme ad altri gadgets, ai partecipanti al Congresso italiano http://www.wccc2011.com/ del quale tutte le riviste problemistiche del mondo ne hanno scritto già molto bene; il prossimo si svolgerà in Giappone dal  22 al 29 Settembre 2012 presso l’Hotel Kobe a Portpia Island).

La cosa più bella in assoluto è accaduta durante le Premiazioni quando un gruppetto di stranieri, tutti armati di macchina fotografica, ha invitato noi italiani a restare in posa in gruppo con indosso le nostre magliette blu royal con la scritta API: per me resterà per sempre il più bel ricordo ! 

Roberto Cassano

Associazione Problemisti Italiani

 

da sinistra verso destra;
davanti: Valerio Agostini, Vito Rallo, Mario Parrinello, Marco Guida, Francesco Simoni, Roberto Cassano (socio di Frascati Scacchi), Rodolfo Riva e Marco Crucioli;
dietro: Alessandro Cuppini, Andrea Bracci, Fabio Magini, Marco Bonavoglia, Francesco Tinebra e Daniele Giacobbe. Assente l'amico studista Enzo Minerva che per motivi di lavoro ha dovuto lasciare il Congresso prima del termine.